martedì, Novembre 30, 2021
HomeGuidaInvestire in Bitcoin: Guida pratica per iniziare

Investire in Bitcoin: Guida pratica per iniziare [2021]

Ecco una guida completa ed aggiornata per scoprire come investire in Bitcoin nel migliore dei modi, in sicurezza e senza rischio di essere truffati.

La criptovaluta più famosa al mondo, ideata da Satoshi Nakamoto, è uno degli Asset di investimento più richiesti e popolari. La motivazione? Ovviamente i suoi rendimenti, tra i più alti al mondo!

🥇 Criptovaluta Bitcoin
🎯 Token BTC
💰 Investimento minimo €50
📈 Miglior Broker Bitcoin eToro
🏆 Rating ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Prima di puntare sul BTC occorre conoscere bene il Token e tutte le dinamiche che muovono il prezzo. Ecco perché in questa guida ci offriremo di spiegare passo dopo passo come iniziare ad investire in Bitcoin senza errori, grazie alle migliori piattaforme come eToro.

Iniziamo la nostra rassegna, buona lettura!

Cos’è il Bitcoin?

Innanzitutto dobbiamo definite il Bitcoin: si tratta di una criptovaluta concepita nel 2009 per rivoluzionare il sistema della finanza tradizionale. Grazie all’infrastruttura tecnologica della Blockchain sarà possibile implementare un sistema di transazioni digitali, superando i costi ed i tempi dei pagamenti attuali.

Con il sistema Proof of Work le transazioni vengono validate, in modo sicuro, proprio sulla Blockchain garantendo il corretto funzionamento del sistema.

A tutto ciò si aggiungono aspetti che rendono il Bitcoin un progetto rivoluzionario, quali la garanzia dell’anonimato per l’investitore, la totale indipendenza dalla Banche Centrali e la presenza di un numero finito di Token.

A proposito di Token, quello del Bitcoin prende il nome di BTC ed attualmente è il più negoziato e capitalizzato al mondo.

Ecco la quotazione in tempo reale del Bitcoin BTC, aggiornata minuto per minuto:

 

 

Scopriamo quindi cosa occorre fare per comprare o comunque investire su BTC in tutta sicurezza.

Come investire in Bitcoin partendo da zero

Se vogliamo iniziare ad investire sul Bitcoin ma non abbiamo ancora conoscenze minime per padroneggiare il mercato delle valute digitali, dobbiamo rivolgerci ad alcune soluzioni specifiche.

1. Libri

Il rimo passo per iniziare ad investire in Bitcoin senza errori consiste nello studiare i migliori libri dedicati a questa criptovaluta. Si tratta di un passaggio necessario per avere chiare le idee su concetti quali Blockchain, smart contract o finanza decentralizzata.

Ecco 3 ottimi libri per iniziare a studiare il cryptomondo:

  • Bitcoin facile (Cristian Palusci)
  • Tutto su Bitcoin (Davide Capoti)
  • Come gestire i Bitcoin (Alan Norman)

Il prezzo si aggira tra i €12 ed i €22 a manuale. Vogliamo iniziare a studiare su una risorsa gratuita e di qualità? Allora dobbiamo scaricare l’Ebook di XTB: una guida perfetta per coloro che muovono i primi passi nel mondo degli investimenti.

All’interno dell’Ebook vengono specificati tutti gli step da seguire per investire con successo, dal settaggio della piattaforma fino all’utilizzo dei principali indicatori: tutte nozioni utilissime anche per negoziare Bitcoin!

Questo Ebook è gratuito e basterà cliccare nel link in basso per scaricarlo.

Qui puoi scaricare gratis l'Ebook di XTB in PDF

2. Corsi

Subito una doverosa premessa: il Web è pieno di finti esperti che dicono di sapere tutto sul Bitcoin ma che in realtà vogliono solo prendere i soldi del corso.

Si tratta di una tecnologia nuova, complessa, con poche persone che possono davvero considerarsi degli esperti. Quindi, se vogliamo seguire un corso per imparare ad investire in Bitcoin allora dobbiamo scegliere solo Accademie certificate e di qualità:

  • Trading Academy (eToro)
  • xStation (XTB)

Si tratta di due corsi strutturati in modo ottimali, soprattutto per i principianti, che permettono di scoprire cos’è e come funziona il Bitcoin attraverso videocorsi semplici e con molti esempi pratici.

La registrazione a questa accademia è gratuita, così come l’accesso alla sezione didattica. Basterà registrarsi sulla rispettiva piattaforma con una Email valida per iniziare a studiare.

La Trading Academy offre videotutorial e Webinar in tempo reale, una modalità molto apprezzata dai corsisti:

Iscriviti qui alla Trading Academy di eToro

Di grande successo anche la xStation grazie alle numerose collaborazioni con esperti di settore: anche il cryptomondo verrà passato in rassegna in questo corso.

Gli step sono 4, suddivisi per livello di preparazione, ed anche in questo caso l’accesso al materiale formativo è gratuito per tutti gli iscritti ad XTB:

Qui puoi entrare a far parte della xStation

Come investire in Bitcoin?

Entriamo nel dettaglio per iniziare ad analizzare tutte le opzioni a nostra disposizione per puntare sul Token BTC.

Come investire in Bitcoin? Ci sono 4 modalità per farlo:

  • Acquisto del Token
  • Negoziazione in CFD
  • Investimento automatico
  • Mining

Senza dubbio le prime 3 modalità sono più redditizie, mentre il mining non è più così utilizzato come in passato. Analizziamo tutto nel dettaglio.

Acquisto del Token

La modalità più diffusa per investire in Bitcoin: acquistare il suo Token. Per farlo dobbiamo rivolgerci ad intermediari sicuri ed affidabili, dove poter conversare la criptovaluta appena acquistata.

Possiamo anche rivolgerci a dei Wallet specifici, tuttavia diversi Broker permettono anche la custodia del Token, con alti standard di sicurezza.

Per comprare Bitcoin possiamo optare per gli Exchange più famosi, come Binance, ma in tal caso non avremo nessuna garanzia Europea a tutelarci in caso di problemi (come già accaduto in passato). Oppure possiamo scegliere un broker regolamentato e sicuro, perfetto per questo investimento: eToro.

L’iscrizione sulla piattaforma di eToro avviene online, c’è la garanzia della FCA e della Cysec a proteggerci e bastano 50 euro di deposito iniziale per comprare BTC. Certo, il prezzo della valuta digitale supera $30.000, ma su eToro c’è possibilità di acquistare anche una frazione del Token.

Per iniziare basterà entrare nella sezione dedicata alle crypto, selezionare Bitcoin e cliccare su “Acquista” dopo aver deselezionato la leva finanziaria: un processo rapido e sicuro!

Qui puoi comprare Bitcoin in sicurezza su eToro

Negoziazione in CFD

Una delle migliori opzioni per investire in Bitcoin consiste nello speculare sul suo andamento. Per farlo è fondamentale poter guadagnare sia quando il prezzo sale che quando scende: come? Basterà optare per i contratti CFD.

Stiamo parlando di uno strumento finanziario derivato che replica l’andamento di un Asset, in modalità “Long” quando il prezzo sale oppure in modalità “Short” quando il prezzo scende.

Estremamente popolari in un mercato volatile come quelle delle criptovalute, i CFD sono perfetti per investire in Bitcoin e guadagnare in ogni scenario!

Non dimentichiamo che BTC ci ha abituato anche a grandi crolli, non ultimo quello a seguito del coronavirus che ha spinto il Token fino a $4.000 (dopo aver sfiorato $20.000).

Quali sono i Broker che dispongono di CFD? Ne abbiamo numerosi, ma il migliore per investire sul Bitcoin è XTB: sicuro, professionale e con una Metatrader 4 per negoziare.

Possiamo optare anche per un conto Demo dove prendere dimestichezza con l’investimento al rialzo o al ribasso, prima di attivare un conto reale con soli 250 euro di deposito minimo:

Qui puoi attivare un conto gratuito su XTB

Investimento automatico

Esiste in modo per investire in automatico sul Bitcoin? Certo, si chiama Copy Trading ed è un brevetto di eToro.

Facciamo un passo indietro: sul Web circolano tantissimi progetti che affermano di avere la ricetta magica per guadagnare sul Bitcoin grazie a software infallibili. Ebbene, nel 99,9% dei casi sono delle truffe!

I soldi facili non esistono e queste persone sfruttano la poca conoscenza degli investitori su temi nuovi e complessi come le criptovalute per promuovere sistemi di investimento fittizi.

Un metodo certificato e reale è offerto da eToro e consiste nel copiare in automatico le operazioni dei migliori traders della piattaforma: semplice, intuitivo e soprattutto profittevole. Basterà selezionare con cura gli investitori più bravi dopo aver visto lo storico delle loro operazioni e copiarli con un click.

Tutte le loro operazioni le vedremo in copia nel nostro conto. Attraverso questo sistema guadagneremo come dei veri specialisti di Bitcoin pur essendo dei principianti!

Scopri qui tutti i segreti del sistema Copy per investire in automatico

Mining

Altra opzione da valutare al momento di investire in Bitcoin è quella del Mining. Cosa significa? Vuol dire “estrarre” i Token che ancora non sono presenti sul mercato e ricevere una ricompensa per ogni Token -minato-.

Per comprendere meglio questo concetto dobbiamo specificare che il numero complessivo di Token è limitato (21 milioni), al fine di non favorire l’inflazione. Per estrarre ogni Bitcoin occorre quindi minarlo, dal momento che è nascosto dietro un sistema di crittografia.

Ne consegue che per fare Mining occorre un computer con una scheda di calcolo molto potente ed una connessione all’elettricità H24: ci sono costi fissi evidenti!

In Italia non è conveniente fare mining in quanto le spese fisse (hardware, elettricità, internet) andrebbero di gran lunga a superare i vantaggi ottenuti con le ricompense per ogni Token estratto.

Dove investire in Bitcoin?

Se vogliamo investire in Bitcoin dobbiamo fare riferimento a due principali soluzioni:

  • Exchange
  • Broker online

Si tratta in entrambi i casi di intermediari che ci permetteranno di accedere al mercato delle valute digitali, aiutandoci quindi a realizzare il nostro investimento.

Tuttavia ci sono delle differenze notevoli tra le due tipologie di intermediari, scopriamole insieme.

1. Autorizzazioni

Solo i Broker dispongono delle licenze EU per offrire i loro servizi di investimento. Al contrario, gli Exchange anche se sono molto popolari per investire in Bitcoin non dispongono di autorizzazioni ufficiali.

2. Demo

Fare pratica con denaro virtuale è un aspetto cruciale per imparare ad essere profittevoli. Ebbene, la grande maggioranza degli Exchange non offre questa possibilità, mentre i Broker online permettono sempre di fare pratica con denaro virtuale.

3. Commissioni

Ecco un altro punto a favore dei Broker: non ci sono commissioni sull’eseguito. Di contro, gli Exchange applicano una quota fissa (da $1 a $3 dollari) per ogni operazione eseguita.

4. App

Dopo aver analizzato le recensioni sul Play Store ed in portali specializzati, possiamo considerare eToro e XTB come due ottime App di criptovalute attraverso le quali investire online e direttamente dal nostro smartphone.

Quali sono le migliori piattaforme per investire in Bitcoin? Senza dubbio eToro per l’acquisto del Token e per l’investimento automatico, ed XTB per la negoziazione in CFD: entrambe sono disponibili anche su App.

Ecco dove attivare un conto demo gratuito:

Piattaforma: etoro
Deposito Minimo: 50€
Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    Piattaforma: xtb
    Deposito Minimo: 100€
    Licenza: Cysec
  • Demo Gratuita
  • Gruppo Whatsapp
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

    Perché investire in Bitcoin?

    Questa criptovaluta è presente da anni sul mercato e molti si chiedono se è ancora il momento giusto per investire. I rialzi sono stati numerosi, così come i crolli repentini dovuti alla forte volatilità che contraddistingue questo mondo.

    Conviene ancora investire in Bitcoin? Per rispondere ecco un grafico con il valore del Bitcoin nel corso degli anni:

    ANNO PREZZO IN $
    2010 0.10
    2011 4
    2012 10
    2013 750
    2014 250
    2015 400
    2016 910
    2017 16.000
    2018 6.000
    2019 7.100
    2020 28.000

    Si tratta di una crescita impetuosa che ha reso BTC uno degli Asset più profittevoli della storia! I margini di crescita sono ancora numerosi e questo gioca a vantaggio di ulteriori rialzi sia nel breve che nel lungo termine.

    Ecco 5 valide motivazioni che spiegano perché ancora oggi conviene investire in Bitcoin.

    1. Asset regolamentato

    Tutte le indicazioni sembrano spingere verso una regolamentazione sempre maggiore per BTC. Questo vuol dire maggiori garanzie per gli investitori ed un ecosistema sempre più solido e sostenibile.

    Il primo “via libera” dovrebbe arrivare entro il 2021 e prevede l’autorizzazione a lanciare sul mercato ETF con al loro interno il Bitcoin. Successivamente, la SEC ed altri organi di vigilanza (ESMA) sembrano muoversi in direzione di una maggiore regolamentazione e non verso il -Ban- delle criptovalute.

    2. Investitori istituzionali

    Ormai sempre maggiori gestori di Wealth Management o di Hedge Funds puntano forte sul Bitcoin: si tratta di un Asset sempre più presente all’interno dei portafogli azionari.

    Il merito è anche di banche d’affari molto note che hanno deciso di investire in BTC, garantendo una maggiore stabilità a tutto l’ecosistema.

    3. Diffusione ampia

    In molti scelgono di investire in Bitcoin mediante speculazione finanziaria, ma in pochi lo utilizzano nell’economia reale.

    Tuttavia sono sempre di più gli esercenti che accettano i pagamenti in Bitcoin e negli anni a venire questa tendenza non potrà che crescere: presto sarà possibile pagare un caffè con il nostro Wallet di BTC.

    4. Integrazione nei Marketplace

    Di recente colossi come Amazon e Tesla hanno dichiarato che sarà presto implementata una funziona per permettere agli utenti di acquistare direttamente in BTC.

    Ad oggi è già possibile comprare un’automobile Tesla con il nostro portafoglio di Bitcoin, mentre si prevede che nel 2022 anche Amazon aggiungerà questa opzione tra le modalità di pagamento.

    5. Diversificazione del portafoglio

    Ecco un altro ottimo motivo per investire in Bitcoin: permette un’ottima diversificazione del portafoglio e spesso ne ottimizza le performance.

    Gli analisti più navigati suggeriscono di non inserire oltre il 10% in BTC o altre valute digitali, una percentuale ottimale per diversificare grazie ad un’Asset dalle enormi potenzialità.

    Quali sono i rischi di investire in Bitcoin?

    Ovviamente l’attività di investimento su una delle principali criptovalute al mondo non è esente da rischi. Come ogni Asset finanziario presenta vantaggi e svantaggi da considerare prima di depositare i nostri soldi.

    Nello specifico quali sono i rischi legati all’investimento in Bitcoin? Ecco i principali:

    • Volatilità: le crypto sono poco stabili e questo è un problema per coloro che vogliono investire con orizzonti temporali brevi. Alla lunga il Bitcoin si è dimostrato redditizio, ma occorre avere sangue freddo e non cedere alla tentazione di vendere alle prime tempeste.
    • Competitors: ad oggi sono davvero numerosi i progetti digitali di successo e dalle grandi potenzialità. In passato c’era solo Bitcoin, mentre ora la schiera di Altcoins che hanno migliorato ed implementato la tecnologia di BTC è ben nutrita.
    • Piattaforme poco sicure: un rischio non di poco conto quello di affidarsi ad operare non qualificati per investire sul cryptomondo. Ecco perché abbiamo specificato che gli Exchange non dispongono di autorizzazioni ufficiale mentre i Broker come eToro sono sicuri.
    • Furti digitali: dopo aver comprato il token dobbiamo anche custodirlo in un luogo sicuro, solitamente un Wallet. Il rischio è quello di subire furti o hackeraggi e vedere scomparire i nostri BTC.
    • Progetti Scam: con questo termine facciamo riferimento a sistemi di investimento automatico che sfruttano il nome del Bitcoin per promuovere software illegali, attirando l’utente con promesse di guadagni ingenti e senza sforzo. Sono tutte truffe.

    Certo, i vantaggi superano di gran lunga i cosiddetti “contro” al momento di investire in criptovalute e nel BTC in modo specifico. Tuttavia è doveroso segnalare tutti i rischi in modo da riconoscerli ed evitarli.

    Quanto investire in Bitcoin?

    Ad oggi il prezzo del BTC si aggira sui $30.000 a Token, ma niente paura: non occorre investire una cifra così alta per comprare Bitcoin. In altre parole, sarà possibile acquistare anche una frazione del Token ed il controvalore monetario dipenderà dal deposito minimo richiesto da ogni Broker.

    Possiamo quindi investire 100 euro in Bitcoin ed acquistare una frazione equivalente del Token. In generale suggeriamo sempre di investire una quantità limitata di denaro, soprattutto all’inizio, per poi eventualmente aumentare la nostra esposizione con il tempo.

    Se teniamo come riferimento i Broker citati in questa guida, ecco che basterà un deposito minimo di 50 euro su eToro o di 200 su Markets, cifre ragionevoli che ci permetteranno di entrare in possesso del Token più ambito e desiderato al mondo!

    Qui puoi comprare Bitcoin con soli 50 euro

    Investire in Bitcoin: Opinioni e recensioni

    Cosa pensano coloro che hanno investito in Bitcoin? Quali sono le loro opinioni? Basta fare un giro sui principali Forum di settore per capire che le recensioni generali sono più che positive.

    Non potrebbe essere altrimenti dal momento che i rendimenti del Bitcoin sono stati eccezionali e solo in un’occasione (nel 2017) ha chiuso ad un valore inferiore rispetto ad inizio anno. 

    A livello generale, le opinioni di coloro che hanno investito sul Bitcoin a lungo termine sono molto positive. Qualche recensione negativa da parte dei Traders che hanno scelto BTC per una negoziazione a breve termine, ma sappiamo bene che la volatilità di questo Asset è molto alta.

    Gli utenti suggeriscono l’investimento in Bitcoin ad altri appassionati? Certo che si, le raccomandazioni per puntare sul BTC sono la stragrande maggioranza.

    Investire in Bitcoin Tutorial

    Ecco una guida per investire in Bitcoin senza errori, pur partendo da zero. Il video è a cura di The Crypto Gateway, buona visione:

    Bitcoin Vs Ethereum

    E’ meglio investire in Bitcoin o Ethereum? Bene, in realtà i migliori esperti di finanza e criptovalute suggeriscono di investire su entrambe: il principio della diversificazione è importante!

    La soluzione ideale è quella di un portafoglio di investimento con una decina di valute digitali, differenziate per settore (NFT, DeFi ed altro), quindi c’è sicuramente spazio sia per BTC che per ETH, entrambe redditizie e di grande popolarità.

    La principale differenza risiede nella loro natura di valute digitali. mentre il Bitcoin è un Token riconosciuto ed accettato a livello internazionale, Ethereum permette solo le transazioni all’interno della sua Blockchain.

    Sono due filosofie differenti, anche se entrambe le criptovalute sono decentralizzate e basate sulla Blockchain. 

    Note finali

    In questa guida completa ed aggiornata ci siamo occupati di descrivere come investire in Bitcoin nel modo giusto, evitando gli errori principali.

    Noi di TradingOnline.Top abbiamo spiegato passo dopo passo come avvicinarsi al mondo delle criptovalute e quali sono le strade da seguire per comprare Bitcoin in modo profittevole (e senza subire truffe!).

    Se vogliamo iniziare ad investire in Bitcoin dobbiamo rivolgerci a piattaforme qualificate che permettono la negoziazione del Token a condizioni vantaggiose ed in tutta sicurezza: sotto questi punti di vista eToro è la scelta migliore che possiamo fare:

    Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 50€
    Licenza: Cysec
  • Copy Trading
  • Adatto per principianti
  • ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star

     

    FAQ

    Investire in Bitcoin è sicuro?

    Se scegliamo piattaforme certificate allora saremo al riparo da truffe, l’unico rischio sarà dato dal mercato così come per tutti gli Asset finanziari negoziabili.

    Come si investe in Bitcoin?

    Occorre aprire un conto su un broker certificato che ci permetterà di comprare BTC in sicurezza. Questo è il primo passo per iniziare ad investire.

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]
    ARTICOLI CORRELATI

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Più popolare

    Click to rate this post!
    [Total: 0 Average: 0]