martedì, Novembre 29, 2022

Migliori broker senza commissioni: top 5

Pubblicato: 29 Novembre 2022 di Francesco

Presentiamo oggi una guida dettagliata sui migliori broker senza commissioni per fare trading online sui principali mercati finanziari ed asset di tuo interesse. Broker professionali, solidi e con migliaia di utenti registrati, adatti anche a trader principianti.

Nella ricerca del tuo primo broker, o comunque di un broker nuovo, la valutazione dei costi e delle commissioni deve essere uno degli aspetti più importanti da considerare, al pari della presenza delle regolamentazioni e licenze.

Non tutti i broker possono ad oggi definirsi senza commissioni e per “senza commissioni” facciamo riferimento all’assenza di costi fissi sui cosiddetti eseguiti, ossia sui costi che specifiche piattaforme trattengono da ogni singola apertura di una posizione.

Un primo suggerimento? Il broker XTB può considerarsi un concreto punto di riferimento nel settore degli investimenti in Borsa e ti permette di comprare azioni con zero commissioni. Un ottimo vantaggio rispetto alla concorrenza, soprattutto se fai molte operazioni.

Clicca qui per aprire un conto sul broker XTB

Quali sono i migliori broker senza commissioni fisse sugli eseguiti? A seguire la classifica top 5:

  1. 🥇 XTB: migliore senza costi fissi per azioni ed ETF
  2. 🥈 Capex: migliore senza costi sul prelievo
  3. 🥉 Trade.com: non ha costi fissi sui CFD
  4. 🏅 AvaTrade: non richiede commissioni fisse sugli scambi CFD
  5. 🏅 DEGIRO: migliore senza commissioni su alcuni ETF

1. XTB

  • Commissioni: zero costi di gestione e sull’eseguito
  • Spread: variabili, anche da 0,1
  • Costi prelievo: zero (se sopra i 100€)
  • Deposito minimo: 100 euro

Uno dei migliori broker senza commissioni fisse sulla gestione e sugli eseguiti, è XTB. Si tratta di un broker regolamentato, con reali licenze anche nel nostro territorio europeo ed adatto a tutte le tipologie di trader, sia alle prime armi che con esperienza.

Mette a disposizione una piattaforma facile da utilizzare e che ti permette di investire in modo diretto su ETF ed azioni (comprandole in modo fisico), sia di negoziare con i contratti per differenza, ossia strumenti derivati per aprire posizioni al rialzo ed al ribasso.

Per l’acquisto diretto di azioni ed ETF, applica lo 0% di commissioni. Non vengono in altri termini trattenuti costi se investi sul tuo titolo azionario preferito, se il tuo volume di trading mensile non supera i 100.000 euro.

Quanto alle attività con CFD, il broker non richiede alcun costo fisso sugli scambi, ricordando solamente piccolissimi spread (differenza fra valore di acquisto e valore di vendita), a partire da 0,4 Pips e che variano sulla base dell’asset (azioni, indici, criptovalute, commodities e così via).

Clicca qui per registrarti senza costi su XTB

2. Capex

  • Commissioni: zero costi di gestione e sull’eseguito
  • Spread: variabili, anche da 0,01
  • Costi prelievo: zero
  • Deposito minimo: 100 euro

Un ulteriore broker senza commissioni fisse sulla gestione, ossia sugli eseguiti, è Capex. Si tratta di un broker specializzato in contratti per differenza, ossia strumenti derivati che permettono di operare senza diventare possessori degli asset di interesse.

Anche in questo caso non devi preoccuparti di alcun costo fisso sulle operazioni di apertura, poiché la piattaforma richiede soltanto piccoli spread sulle attività (ossia la differenza fra il cosiddetto prezzo ASK ed il prezzo BID).

Gli spread possono variare da mercato a mercato. Prendendo come riferimento i valori aggiornati al momento di questa stesura, per il trading CFD su azioni troviamo spread a partire da soli 0,01, per il trading su criptovalute troviamo spread da 0,03 (ad esempio su Cardano) e così via. Essendo anche uno dei migliori broker per scalping, ha velocità di esecuzione senza eguali.

Non è presente alcun costo di inattività, ciò significa che puoi sempre prendere una pausa senza fare trading, senza esser assoggettato ad alcun costo. Per iniziare puoi caricare un deposito minimo da soli 100€ e procedere con le tue attività.

Clicca qui per registrarti sul broker Capex

3. Trade.com

  • Commissioni: zero costi di gestione e sull’eseguito
  • Spread: variabili, anche da 0,01
  • Costi prelievo: zero
  • Deposito minimo: 100 euro

Continuiamo con la classifica ai migliori broker senza commissioni, presentando Trade.com, che non applica alcun costo fisso sulla gestione. Puoi decidere di aprire un account gratuitamente, sia tramite modalità web desktop che tramite l’app per dispositivi mobili.

E’ uno dei migliori broker Market Maker e ti permette di operare con contratti per differenza, ossia CFD e non richiede quindi costi sull’eseguito. Anche in questo caso troviamo spread molto bassi, che danno la possibilità di aprire diverse posizioni nella giornata, evitando costi applicati invece dalle banche.

Con Trade.com puoi fare trading su azioni, materie prime, indici di Borsa, ETF, cambi in valuta ed anche sulle principali criptovalute. Gli spread possono partire da 0 per specifici asset ed essere molto bassi su altri strumenti finanziari, sempre in modo variabile (ad esempio 1,68 USD sul BTC).

Clicca qui per ottenere un account su Trade.com

4. AvaTrade

  • Commissioni: zero costi di gestione e sull’eseguito
  • Spread: fra i più bassi, variabili da asset ad asset
  • Costi prelievo: zero
  • Deposito minimo: 100 euro

AvaTrade, un broker senza commissioni fisse sugli scambi, ha avuto la capacità di incrementare in modo esponenziale la sua quota di mercato. Ciò grazie alla facilità di gestione della piattaforma, ma soprattutto alla politica dei prezzi e delle commissioni, molto competitiva.

Da dove partire? Sicuramente dall’apertura del conto, che non richiede nessun costo e nessun abbonamento specifico. La piattaforma ti permette di investire in Borsa sui principali mercati finanziari, come ad esempio titoli azionari, commodities, criptovalute, indici e forex, senza fees fisse.

Ciò che viene richiesto, essendo un broker di CFD, è solamente la differenza fra il prezzo di acquisto e quello di vendita. In questo caso, troviamo ad esempio spread sul forex a partire da 0,9, sulle azioni anche da 0,13 e spread sulle criptovalute anche da 0,20% Over Market.

Clicca qui per registrarti sul broker AvaTrade

5. DEGIRO

  • Commissioni: zero costi fissi su alcuni ETF
  • Costi di custodia e di inattività: zero
  • Costi prelievo: zero
  • Deposito minimo: 0,01€

DEGIRO chiude la nostra classifica ai migliori broker senza commissioni fisse su alcuni asset, poiché applica una politica sui prezzi unica nel suo genere. La sua piattaforma, che può essere gestita a che tramite app, è stata progettata per offrire ottime prestazioni, senza costi nascosti.

Aprire un account non richiede alcun costo ed alcun abbonamento e puoi subito accedere ai principali mercati finanziari. Rappresenta inoltre uno dei broker più scelti per gli investimenti nel lungo periodo, ossia cassettisti, visto che non applica costi di Rollover.

Fra le potenzialità più importanti ricordiamo l’assenza di commissioni sugli investimenti diretti in ETF appartenenti alla Core Selection, ossia una selezione dedicata di exchange traded funds. Non sono inoltre previsti costi per il prelievo, costi di inattività e costi di custodia.

Quali sono le commissioni di trading?

Le commissioni di trading sono costi che le piattaforme di trading trattengono dalle attività degli investitori, per riuscire a trarre così il loro profitto. È quindi la remunerazione che permette agli stessi operatori di continuare a lavorare e ad offrire il loro servizio.

Ad oggi esistono diverse tipologie di commissioni e le più importanti sono:

  • Eseguito: si tratta di commissioni fisse che alcune piattaforme con commissioni applicano ogni qual volta che l’utente apre una posizione di acquisto su un determinato titolo azionario, o eventualmente su altri strumenti finanziari (la maggior parte dei migliori broker per principianti non lo applica);
  • Spread: non è considerato un costo fisso, come intuito dalla lettura dell’articolo, bensì il differenziale fra il valore di acquisto ed il valore di vendita di un determinato asset finanziario (può variare da broker a broker, ma soprattutto da asset ad asset);
  • Prelievo: sono commissioni che vengono richieste da un broker quando l’utente deve prelevare il capitale e possono variare da piattaforma a piattaforma (discorso molto simile può farsi sui depositi, che sono tuttavia quasi sempre a costo zero, anche se devi considerare le commissioni del tuo sistema di pagamento);
  • Inattività: sono commissioni che alcuni broker applicano al conto dell’utente qualora risulti inattivo da diversi mesi (solitamente da 12 mesi, ossia un anno) – sono conteggiati mensilmente e quando il trader riprende ad operare non vengono più calcolate;
  • Overnight: si tratta delle commissioni che una piattaforma di trading richiede al trader nel caso decida di mantenere la posizione aperta durante orari notturni e di chiusura del mercato (costi evitabili chiudendo la posizione in anticipo);
  • Conversione: se si decide di operare con una valuta differente da quella caricata tramite deposito (ad esempio euro), allora si andrà incontro ad una commissioni di cambio valuta, variabile sulla base del tasso di cambio e del broker stesso.

Confronto commissioni di trading

Arrivati a questo punto, è possibile presentare un vero e proprio confronto sulle commissioni di trading dei broker esposti nel corso dell’approfondimento, con alcune delle principali banche che offrono fra i loro servizi anche il trading online.

La tabella qui in basso mette in relazione le differenze sulle operazioni ed eseguiti.

🥇 BROKER/ISTITUTO 💰 COMMISSIONE 🏆 RATING SUI COSTI
XTB 0% su azioni ed ETF ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
Capex Zero fissi sugli eseguiti ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
Trade.com Zero fissi sugli eseguiti ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
AvaTrade Zero fissi sugli eseguiti ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
DEGIRO 0% su alcuni ETF ⭐️⭐️⭐️⭐️
Fineco Fissa da minimo 2,95€ ⭐️⭐️⭐️
Intesa Sanpaolo Fissa anche sopra 8€ ⭐️⭐️⭐️
UniCredit Fissa anche sopra 8€ ⭐️⭐️⭐️

La media delle commissioni di trading richiesta dalle migliori banche italiane ed estere è pari a circa 7/10 euro per ogni eseguito (su ogni operazione). Solo i migliori broker non richiedono costi sull’eseguito. Resta comunque aggiornato sui costi che trovi nelle sezioni informative delle piattaforme.

Trading crypto senza commissioni

Prima di procedere alle dovute conclusioni, è bene aprire una piccola parentesi sul cosiddetto trading crypto senza commissioni. Di cosa si tratta? Delle migliori piattaforme di criptovalute che permettono di investire sul settore senza richiedere costi fissi sugli eseguiti.

A tal riguardo è importante una precisazione. Se decidi di comprare criptovalute in modo fisico, ossia utilizzando gli exchange tradizionali, allora le commissioni sulla conversione non possono mai essere evitate. Discorso differente è se invece decidi di optare con CFD.

In questo caso, broker come XTB e Capex, ti permettono di fare trading sul Bitcoin, Ethereum, Ripple e molte altre crypto, senza nessuna commissione fissa sull’eseguito (ossia sull’apertura della posizione), applicando solamente bassissimi spread sulle attività.

broker senza commissioni

Conclusioni

Con la guida odierna abbiamo conosciuto nel dettaglio alcuni dei migliori broker senza commissioni. Con gli stessi hai la possibilità di effettuare subito una rapida registrazione, di caricare un deposito minimo molto basso e di accedere ai mercati finanziari.

Conviene utilizzare un broker senza commissioni fisse sugli eseguiti? Sì, i vantaggi sono molteplici. Il primo riguarda il risparmio nel caso tu prediliga fare più operazioni al giorno (con la presenza di commissioni fisse si andrebbe ad accumulare un costo troppo elevato).

Il secondo riguarda la possibilità di utilizzare il capitale risparmiato per ciò che davvero è il tuo interesse, ossia investirlo nelle tue strategie. Fra i broker senza commissioni fisse più interessanti abbiamo ricordato XTB, che ti permette di iniziare anche con un ottimo conto demo trading.

Clicca qui per registrarti sul broker XTB

Leggi altre guide correlate:

FAQ

Quali sono i migliori broker senza commissioni?

Nel nostro articolo completo abbiamo esposto nel dettaglio alcuni dei migliori broker senza commissioni fisse sugli eseguiti, come ad esempio XTB, Capex, Trade.com ed altri ancora.

Si può fare trading senza commissioni?

Sì, ad oggi molti broker non richiedono commissioni fisse sugli eseguiti per fare trading online su diversi strumenti finanziari. Potrebbero essere richiesti bassissimi spread variabili sulle attività, che non vengono considerati costi fissi.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Più popolare